Terra!onlus – Newsletter novembre 2015

Nov 23, 2015 | Comunicazioni dai soci, Comunità | 0 commenti

Ciao info.,

 le attività di Terra! proseguono con intensità.

 

La notizia più importante del mese di Novembre è che la campagna Filiera Sporca ha raggiunto un primo grande risultato. Vero, reale, concreto! La Camera dei Deputati ha approvato la riforma del condice antimafia, che contiene la responsabilità in solido per le aziende che sfruttano i lavoratori nei campi tramite il caporalato così come chiesto da Filiera Sporca. Ma non è finita qui. Altre norme di contrasto al caporalato verranno, infatti, inserite nel Ddl presentato dai ministeri Giustizia, Lavoro e Agricoltura, già approvato dal Consiglio dei Ministri e ora in discussione in Parlamento. Per questo siamo stati invitati ad intervenire al convegno “Contrastare il Caporalato tra prevenzione e repressione” alla Camera e a discutere insieme a Davide Mattiello (deputato Pd), il ministro Andrea Orlando, Marco Omizzioli (coop In Migrazione), Luciano Silvestri (responsabile legalità e sicurezza della CGIL) e Giancarlo Caselli di caporalato, le sue cause, i suoi effetti e gli strumenti di cui è opportuno ancora dotarsi per sconfiggerlo. Un’occasione importante in cui abbiamo ribadito con forza la necessità di rendere pubblico l’elenco dei fornitori e di introdurre un’etichetta narrante per conoscere la vita dei prodotti e costruire, così, una casa di vetro da cui il caporale dovrà sparire.

Ciao info.,

 le attività di Terra! proseguono con intensità.

 

La notizia più importante del mese di Novembre è che la campagna Filiera Sporca ha raggiunto un primo grande risultato. Vero, reale, concreto! La Camera dei Deputati ha approvato la riforma del condice antimafia, che contiene la responsabilità in solido per le aziende che sfruttano i lavoratori nei campi tramite il caporalato così come chiesto da Filiera Sporca. Ma non è finita qui. Altre norme di contrasto al caporalato verranno, infatti, inserite nel Ddl presentato dai ministeri Giustizia, Lavoro e Agricoltura, già approvato dal Consiglio dei Ministri e ora in discussione in Parlamento. Per questo siamo stati invitati ad intervenire al convegno “Contrastare il Caporalato tra prevenzione e repressione” alla Camera e a discutere insieme a Davide Mattiello (deputato Pd), il ministro Andrea Orlando, Marco Omizzioli (coop In Migrazione), Luciano Silvestri (responsabile legalità e sicurezza della CGIL) e Giancarlo Caselli di caporalato, le sue cause, i suoi effetti e gli strumenti di cui è opportuno ancora dotarsi per sconfiggerlo. Un’occasione importante in cui abbiamo ribadito con forza la necessità di rendere pubblico l’elenco dei fornitori e di introdurre un’etichetta narrante per conoscere la vita dei prodotti e costruire, così, una casa di vetro da cui il caporale dovrà sparire.

In questo numero della newsletter ti segnaliamo anche l’avvio del nuovo progetto a Genova “Evviva! Portiamo il verde alla Maddalena”, un aggiornamento sul progetto “P’Orto di Lampedusa” a due mesi dall’assegnazione dei primi orti e numerose occasioni di incontro sui territori.

 

Buona lettura!

 

 

Caporalato, Filiera Sporca: “La Camera approva la nostra proposta sulla responsabilità in solido delle aziende”

 

E’ stato approvato in prima lettura alla Camera dei Deputati il Disegno di Legge 1138, la riforma del codice antimafia, che contiene la confisca e la responsabilità in solido per le aziende che sfruttano i lavoratori nei campi tramite il caporalato, così come chiesto dalla campagna Filiera Sporca al ministro dell’agricoltura Martina e al Governo.

 

 

Contrastare il caporalato – Filiera Sporca alla Camera dei Deputati

 

Oggi siamo intervenuti al convegno “Contrastare il Caporalato tra prevenzione e repressione” alla Camera dei Deputati. Un nuovo e importante tassello della campagna #FilieraSporca che ha permesso di affrontare insieme ad altre organizzazioni sociali, sindacali e alle istituzioni, il tema del caporalato.

 

Genova, al via il progetto “Evviva! Portiamo il verde alla Maddalena”

 

Il progetto “Evviva! Portiamo il verde alla Maddalena” è il primo progetto di attivazione territoriale promosso da L’Altravia, che vede coinvolte le tre realtà che la animano ogni giorno: noi di Terra!Onlus, Fair e Yoge. Il progetto, che sarà realizzato da novembre 2015 fino all’estate 2016, mira a portare il verde, la natura, nello storico quartiere della Maddalena, a Genova, coinvolgendo l’intero territorio e sensibilizzandolo rispetto alla cura di organismi viventi: le piante.

 

P’Orto di Lampedusa – E’ questo il vero senso di quello che facciamo

 

Pietro, Suad, Giuseppe, Silvana, Pino, Antonino, Girolamo, Nunzio, gli ospiti del Centro diurno e un gruppo di mamme. Sono loro i protagonisti del progetto P’Orto di Lampedusa ed è con loro che abbiamo iniziato a lavorare, dal 20 settembre 2015, negli orti comunitari di Piazza Brignone, nel centro urbano di Lampedusa. Non è facile raccontare questi due mesi nella loro completezza e bellezza.

 

Il libro del mese

 “L’orto sinergico e altre colture” a cura di Terra!Onlus

 

5×1000

 

Dona il tuo 5×1000 a Terra! Onlus codice fiscale: 97502710581

 

[Scopri come fare]

 

 

 

 

 

Seguici anche su

 

 

 

 

Appuntamenti da ricordare

 

21 novembre: “Bulbo day a Genova”

 

21 novembre: “Schiavi nei campi o padroni del nostro cibo? – #FilieraSporca globale e possibili risposte locali” Cagliari.

 

25 novembre: “Ne combiniamo di tutti i saponi – Sapone da fare e regalare” Laboratorio a Genova, dalle ore 17.30.

 

27 novembre: “Bitter oranges. Inaugurazione della mostra” Filiera Sporca a Roma, ore 19.

 

27 e 28 novembre: “Orti in Comune” Roma, dalle ore 14.30 e dalle 09.30.

 

29 novembre: “Marcia globale per il clima” a Roma e a Torino, dalle ore 14.

 

11 dicembre: “Natale a Torpigna” cena di Natale a Roma, dalle ore 20.

 

ArticoliComunità

Le sfide del 2022

di Riccardo Bocci - Rete Semi Rurali Nel 2019 la Commissione Europea ha ripreso in mano un dossier abbandonato da qualche anno, causa cocente bocciatura nel 2014 da parte del Parlamento: la legislazione sementiera. Si tratta di un tema cruciale per il settore...

ArticoliComunità

Le varietà biologiche

Il regolamento europeo per il biologico (UE) 2018/848 introduce una nuova categoria di sementi iscritte ai registri nazionali e comunitario: le varietà biologiche. La definizione che ne da il regolamento è di “una varietà […] che: a) è caratterizzata da un elevato...

ArticoliComunità

Il materiale eterogeneo biologico

Il materiale eterogeneo biologico rappresenta una delle maggiori novità del nuovo regolamento europeo per il biologico (UE 2018/848) e un’evoluzione rispetto all’esperimento temporaneo sulle popolazioni di cereali (2014/150/UE). Il materiale eterogeneo è definito...

Vuoi rimanere aggiornato?

Iscriviti alla Newsletter RSR e ricevi solo notizie e articoli su Agrobiodiversità, inviti ad eventi, iniziative dei nostri Soci.

Send this to a friend