Indagine per formazione in aziende agricole biologiche e biodinamiche

Dic 2, 2015 | Comunicazioni dai soci, Comunità | 0 commenti

Riceviamo dal socio Associazione Per l’Agricoltura Biodinamica e diffondiamo

 

Gentilissimi
All’interno del progetto di diffusione della*BioAgricoltura*e in
coerenza con quanto predisposto nella /PROPOSTA PER UN PIANO NAZIONALE
DI ISTRUZIONE E FORMAZIONE IN AGRICOLTURA BIOLOGICA E
BIODINAMICA,/presentata da Carlo Triarico durante il convegno EXPO del
29 Settembre scorso ai Ministeri dell’Agricoltura e
vi chiediamo di partecipare all’indagine *sui fabbisogni formativi nel
settore agricolo *che l’*APAB*, l’Agenzia Formativa nata su impulso
della *Sezione Toscana dell’Associazione per l’Agricoltura Biodinamica*,
è stata incaricata di effettuare.

Riceviamo dal socio Associazione Per l’Agricoltura Biodinamica e diffondiamo

 

Gentilissimi
All’interno del progetto di diffusione della*BioAgricoltura*e in
coerenza con quanto predisposto nella /PROPOSTA PER UN PIANO NAZIONALE
DI ISTRUZIONE E FORMAZIONE IN AGRICOLTURA BIOLOGICA E
BIODINAMICA,/presentata da Carlo Triarico durante il convegno EXPO del
29 Settembre scorso ai Ministeri dell’Agricoltura e
vi chiediamo di partecipare all’indagine *sui fabbisogni formativi nel
settore agricolo *che l’*APAB*, l’Agenzia Formativa nata su impulso
della *Sezione Toscana dell’Associazione per l’Agricoltura Biodinamica*,
è stata incaricata di effettuare.

*Obiettivo dell’indagine è quello di rendere i percorsi formativi in
linea con le necessità produttive delle Aziende Agricole*.

Per partecipare all’indagine basta rispondere a un semplice
questionario. Al questionario potete rispondere _direttamente on line
(anche attraverso il vostro cellulare) e in soli 5 minuti_avrete dato il
vostro contributo per tracciare una prima mappa dei fabbisogni formativi
del settore.

Il questionario da compilare si trova al seguente link che vi invitiamo
a cliccare da subito!

*http://goo.gl/forms/QbqobVVvfa*

I risultati saranno gestiti in forma anonima e aggregata in linea con
quanto previsto dalla normativa sulla Privacy.

 

Per chiarimenti o informazioni:Carlotta
Iarrapinocarlotta.iarrapino@gmail.com
<mailto:carlotta.iarrapino@gmail.com> – 338 150894

Grazie mille per la vostra collaborazione!
un cordiale saluto

Marco Serventi

 

ArticoliComunità

Le sfide del 2022

di Riccardo Bocci - Rete Semi Rurali Nel 2019 la Commissione Europea ha ripreso in mano un dossier abbandonato da qualche anno, causa cocente bocciatura nel 2014 da parte del Parlamento: la legislazione sementiera. Si tratta di un tema cruciale per il settore...

ArticoliComunità

Le varietà biologiche

Il regolamento europeo per il biologico (UE) 2018/848 introduce una nuova categoria di sementi iscritte ai registri nazionali e comunitario: le varietà biologiche. La definizione che ne da il regolamento è di “una varietà […] che: a) è caratterizzata da un elevato...

ArticoliComunità

Il materiale eterogeneo biologico

Il materiale eterogeneo biologico rappresenta una delle maggiori novità del nuovo regolamento europeo per il biologico (UE 2018/848) e un’evoluzione rispetto all’esperimento temporaneo sulle popolazioni di cereali (2014/150/UE). Il materiale eterogeneo è definito...

Vuoi rimanere aggiornato?

Iscriviti alla Newsletter RSR e ricevi solo notizie e articoli su Agrobiodiversità, inviti ad eventi, iniziative dei nostri Soci.

Send this to a friend