E’ stato ucciso uno di noi!

Giu 5, 2018 | Comunicazioni dai soci, Comunità | 0 commenti

Comunicato Stampa di ECVC e ARI sull’uccisione di Sacko Soumaila

Bruxelles 04 06 2018

È con grande tristezza e indignazione che ECVC e la sua associazione membro in Italia ARI hanno appreso la notizia dell’assassinio di Soumaila Sacko, attivista del sindacato USB (Unione Sindacale di Base) e lavoratore stagionale agricolo nella piana di Gioia Tauro.

Soumaila è stato ucciso da un colpo di fucile alla testa sabato notte nel quartiere Calimera di San Calogero, vicino a Rosarno (Reggio Calabria) mentre, insieme a due compatrioti, recuperava delle lamiere in una fabbrica in disuso. Vivevano tutti e tre nella tendopoli di San Ferdinando, che ospita, durante la stagione, più di 4000 persone, che lavorano come operai agricoli nella piana di Gioia Tauro. Impiegati come manodopera a basso costo nella raccolta presso aziende che producono arance, clementine e kiwi, la maggior parte di questi lavoratori sono concentrati a San Ferdinando, dove persistono delle gravi carenze igieniche.

 

La morte di Soumaila Sacko , migrante maliano di 29 anni, non è un omicidio casuale. Soumaila è sempre stato in prima fila nelle lotte del sindacato USB e per i diritti sociali dei lavoratori.

 

La dura realtà vissuta dai lavoratori agricoli stagionali migranti deve essere rivelata e affrontata urgentemente: il loro sfruttamento, la loro repressione e i problemi derivati dal modello agroindustriale, in relazione diretta con le politiche agricole e neo-liberali attuali dell’UE.

 

Siamo coscienti che per coloro che hanno disperatamente bisogno di lavorare, perdere una giornata di lavoro rappresenta un enorme sacrificio, ma siamo convinti che è giunto il momento di incrociare le braccia e sospendere la produzione nella Piana di Rosarno.

 

Con i nostri compagni di USB e la nostra associazione membro ARI, porgiamo le nostre più sentite condoglianze alla famiglia Soumaila,

Non permetteremo che nessuna dottrina razzista in Italia e in Europa abbia l’ultima parola .

 

Contatti:

Nino Quaranta – SOS Rosarno – ARI (Associazione Rurale Italiana) : +39 329 10 57 495 (IT, FR)
Fabrizio Garbarino – ARI (Associazione Rurale Italiana) : +39 331 90 92 823 (IT, FR, ES)

Federico Pacheco – Comité de coordination d’ECVC: +34 690 651 046 (ES,FR)

ArticoliComunità

Le sfide del 2022

di Riccardo Bocci - Rete Semi Rurali Nel 2019 la Commissione Europea ha ripreso in mano un dossier abbandonato da qualche anno, causa cocente bocciatura nel 2014 da parte del Parlamento: la legislazione sementiera. Si tratta di un tema cruciale per il settore...

ArticoliComunità

Le varietà biologiche

Il regolamento europeo per il biologico (UE) 2018/848 introduce una nuova categoria di sementi iscritte ai registri nazionali e comunitario: le varietà biologiche. La definizione che ne da il regolamento è di “una varietà […] che: a) è caratterizzata da un elevato...

ArticoliComunità

Il materiale eterogeneo biologico

Il materiale eterogeneo biologico rappresenta una delle maggiori novità del nuovo regolamento europeo per il biologico (UE 2018/848) e un’evoluzione rispetto all’esperimento temporaneo sulle popolazioni di cereali (2014/150/UE). Il materiale eterogeneo è definito...

Vuoi rimanere aggiornato?

Iscriviti alla Newsletter RSR e ricevi solo notizie e articoli su Agrobiodiversità, inviti ad eventi, iniziative dei nostri Soci.

Send this to a friend