Dov’è finito l’ENSE?

Ago 6, 2013 | agrobiodiversità, Ricerca azione, Seminare il cambiamento | 0 commenti

Dopo la soppressione nel 2010, l’ENSE (Ente Nazionale Sementi Elette) era dapprima confluito nell’INRAN, e quando quest’ultimo è stato a sua volta abolito l’estate scorsa, con la spending review, la certificazione ufficiale delle sementi è stata attribuita all’Ente Nazionale Risi. Poi, solo nel dicembre 2012 l’ex ENSE è passato al CRA (Consiglio per la ricerca e la sperimentazione in agricoltura), ma solo nel giugno 2013 tale passaggio viene formalizzato con la nascita del nuovo Centro di sperimentazione e certificazione delle sementi (CRA-SCS). In continuità con il lavoro precedente dell’ENSE, il direttore del nuovo ente è il Dott. Pier Giacomo Bianchi, precedente dirigente dell’ENSE.

ArticoliRicerca azione

Il punto di vista dei contadini

Dal Coordinamento Europeo La Via Campesina Dobbiamo trovare una risposta alle sfide attuali delineate nelle strategie Farm to Fork e Biodiversità. Queste sfide includono l'adattamento ai cambiamenti climatici, l'emancipazione dalla dipendenza da fertilizzanti...

ArticoliRicerca azione

Il punto di vista del mondo del biologico

Da IFOAM Organics Europe Per migliorare le condizioni per lo sviluppo di varietà adatte al biologico, sono cruciali una maggiore flessibilità e dei criteri adeguati per la registrazione delle varietà biologiche. I risultati della sperimentazione temporanea sulle...

Vuoi rimanere aggiornato?

Iscriviti alla Newsletter RSR e ricevi solo notizie e articoli su Agrobiodiversità, inviti ad eventi, iniziative dei nostri Soci.

Send this to a friend