Semente certificata

Mag 16, 2008 | Glossario | 0 commenti

Necessaria per la commercializzazione di sementi di specie agrarie che hanno un Registro Varietale o Catalogo La certificazione è delegata all’organismo di controllo autorizzato (in Italia, ENSE). A partire dal seme prodotto dalla selezione conservatrice (Nucleo), le categorie certificate sono: Pre-Base (PB), Base (B), 1° riproduzione (R1) e 2° riproduzione (R2). Al di fuori di queste categorie non è possibile commercializzare semente destinata alla semina, ma solo per uso zootecnico”. Per le specie che non hanno registro (per esempio molte specie orticole: la lenticchia, il farro dicocco, ecc..) è possibile la commercializzazione di semente definita “standard”, per la quale il produttore dichiara la specie, la denominazione della varietà o della popolazione, la provenienza, l’anno di produzione del seme. In questo caso non c’è controllo da parte dell’ENSE.

Glossario

Popolazione evolutiva [EP, Composite Cross Population, CCP]

Semente con base genetica ampia, che determina la capacità di compensare i continui cambiamenti ambientali che siverificano nel corso del ciclo colturale Definita anche dalla Commissione Europea nel 2014 materiale eterogeneo. Le popolazioni evolutive (EPs) di...

Glossario

Agricoltore custode (2)

Sono agricoltori custodi quegli agricoltori che, sulla base di esperienza e di determinate caratteristiche aziendali, sono iscritti a un albo regionale e possono agire da conservatori della variabilità genetica on farm, nelle aree di appartenenza, per materiale...

Glossario

Agricoltore custode (1)

Agricoltore che coltiva da tempo molto lungo, magari avendo ereditato la consuetudine dagli avi, una determinata popolazione locale in uno specifico areale. Fonti: [Vazzana, 1995]

Vuoi rimanere aggiornato?

Iscriviti alla Newsletter RSR e ricevi solo notizie e articoli su Agrobiodiversità, inviti ad eventi, iniziative dei nostri Soci.

Send this to a friend