La Coldiretti e la Storia d’Italia

Ott 1, 2020 | Libri

Rappresentanza e partecipazione dal dopoguerra agli anni ottanta

di Emanuele Bernardi

Donzelli Editore, € 28

La Coldiretti è ancora oggi largamente rappresentativa del mondo agricolo italiano ma la sua storia, iniziata nel 1944 e intrecciata inestricabilmente alle vicende del nostro paese, è ancora poco conosciuta. Dedicato agli anni della presidenza di Bonomi (1944-1980), basato su un’amplissima gamma di fonti e ricco di suggestioni, spunti e curiosità, il volume ripercorre sia la dimensione locale della Coldiretti che i legami internazionali che contribuirono alla sua crescita. Tra locale, nazionale e globale, la Coldiretti si vide coinvolta nei momenti più significativi della storia d’Italia: dagli appuntamenti elettorali alle crisi internazionali (le rivolte nel mondo sovietico del 1956 e 1968; il Muro di Berlino; la strage di piazza Fontana), dai problemi della produzione a quelli dell’ambiente e del welfare state; dalla centralità della quantità del cibo a quella della qualità, con l’affermarsi del «mangiare italiano». Ne emerge il profilo di un’organizzazione capace di seguire i propri associati dalla culla alla tomba, ma anche in grado di influenzare la storia nazionale.

Notiziaro 24

Presi per la gola

Presi per la gola

Perché quasi tutto quello che ci hanno detto sul cibo è sbagliato di Tim Spector Come districarsi nella giungla delle...

Send this to a friend