Associazione Terra!

Associazione Terra!

Obiettivi dell’associazione

Terra! è un’associazione ambientalista impegnata a livello locale, nazionale e internazionale in progetti e campagne sui temi dell’ambiente, dei diritti e dell’agricoltura ecologica.

Principali attività

Collaborazioni

Fonti di finanziamento

Associazione Seminati

Associazione Seminati

Obiettivi dell’associazione

L’associazione continua il suo sviluppo per il miglioramento delle persone e dell’ambiente di cui facciamo parte

Principali attività

Attività ed eventi legati principalmente a biodiversità, biologico e vita consapevole.

Collaborazioni

Consorzio Mais Marano, AVeProBi, Slow Food, Casa delle sementi di Venezia

Fonti di finanziamento

Quote soci, Volontari

Seed Vicious

Seed Vicious

Obiettivi dell’associazione

Associazione di custodi di semi, nata e che si coordina su internet, ma è radicata alla terra e alle sue tradizioni locali.

Principali attività

Produciamo i semi di varietà orticole e non di tutto il pianeta, ne salvaguardiamo le peculiarità e le biodiversità, mettiamo in condivisione le nostre sementi e promulghiamo la formula della condivisione con chi vuole iniziare la carriera di custode di semi.

Collaborazioni

Con le associazioni che organizzano incontri di scambio sementi, Società Italiana di Orticoltura, Orti della biodiversità di Scandicci, Casa Cares.

Fonti di finanziamento

Ente no profit

Ente Parco Nazionale del Gran Sasso e Monti della Laga

Ente Parco Nazionale del Gran Sasso e Monti della Laga

Obiettivi dell’associazione

Una struttura amministrativa-tecnico-scientifica e promozionale volta a favorire il contatto diretto e continuativo con le popolazioni residenti, le istituzioni locali e i visitatori.

Principali attività

In campo educativo, culturale, scientifico e divulgativo, con l’obiettivo di diffondere capillarmente la cultura della sostenibilità ambientale

Collaborazioni

Fonti di finanziamento

Associazione Il Forno di Vincenzo

Associazione Il Forno di Vincenzo

Obiettivi dell’associazione

Forno sociale di comunità

Principali attività

«”Il forno di Vincenzo” – com’è stato detto – è una sperimentazione sociale che rimodula welfare e criteri assistenziali, sottolineando un nuovo modello di protagonismo attivo e autodeterminazione delle persone con disabilità»: e ora quel progetto nato a Eboli (Salerno), che ha per protagonista un giovane con disabilità intellettiva, ma che sa sfornare «un pane buono, sano, etico e ricco di significato», diventa una splendida realtà solida e strutturata, dopo che il Sindaco della città campana ha consegnato le chiavi dei locali messi a disposizione dal Comune per l’attività di panificazione.
«La costruzione del progetto di vita indipendente, per il miglioramento della qualità di vita, si fonda su due aspetti fondamentali: il lavoro e le relazioni sociali nell’àmbito della propria comunità, un lavoro che non sia solo profitto, ma sappia rispettare e valorizzare potenzialità e diversità e una comunità che sia esperienza e testimonianza quotidiana di condivisione di valori etici e solidali»: avevamo evidenziato così, nella primavera del 2017 , i presupposti su cui era nato il progetto La farina e il forno di Vincenzo , promosso dall’ Associazione Il forno di Vincenzo , nata a Eboli (Salerno), per dare continuità all’impegno di tanti sostenitori locali dell’iniziativa, quali il CSPDM (Centro Studi Pedagogia della Mediazione), la Cooperativa Sociale Stalker e il Ristorante VicoRua , insieme all’Agriturismo Residenza Rurale Incartata di Calvanico, la Cooperativa Sociale Terra di Resilienza di Morigerati e altri ancora.
Protagonista del tutto un giovane, Vincenzo Bardascino , persona con sindrome X Fragile , la più frequente causa di disabilità intellettiva ereditaria, che, come avevamo sottolineato, «sforna un pane buono, sano, etico e ricco di significato».
« Il forno di Vincenzo – conferma oggi Vito Bardascino , padre di Vincenzo, ideatore e primo sostenitore del progetto – è una sperimentazione sociale che rimodula welfare e criteri assistenziali, sottolineando un nuovo modello di protagonismo attivo e di autodeterminazione delle persone con disabilità».

Ebbene, dopo quasi tre anni di vita itinerante, quel progetto si avvia ora a diventare una splendida realtà solida e strutturata , dopo che nei giorni scorsi Massimo Cariello , sindaco di Eboli, ha consegnato le chiavi dei locali comunali messi a disposizione dall’Amministrazione per l’attività di panificazione, durante una cerimonia presso la Biblioteca Comunale Simone Augelluzzi, nel cuore del centro storico della città salernitana.

Collaborazioni

Collabora con continuità al Monte Frumentario, mulino di comunità della cooperativa sociale Terra di Resilienza. Partecipa ogni anno a La Terra Mi Tiene, #campdigrano, Palio del Grano.

Fonti di finanziamento

Produzioni dal basso offre la possibilità di sostenere il progetto.

Cooperativa la Terra e il Cielo

Cooperativa la Terra e il Cielo

Obiettivi dell’associazione

I fondatori vollero adottare un nuovo approccio più sostenibile alla coltivazione, in una regione contadina per eccellenza come le Marche, riscoprendo allo stesso tempo un rapporto più equilibrato con la natura, l’ambiente, se stessi e la comunità sociale e cercando di diffondere questa nuova e antica cultura

Principali attività

L’attività principale è la produzione agricola. La cooperativa facilità il contatto diretto con i coproduttori attraverso un gruppo di acquisto.

Collaborazioni

Trattandosi di una delle cooperative di più lunga storia nella produzione biologica le collaborazioni negli anni sono state numerose. Attiva in particolare verso il consumo organizzato, la rete gas e le iniziative di cosnumo critico.

Fonti di finanziamento

Si tratta di ente profit.

Send this to a friend