Diritto all’Agricoltura: Agroecologia come modello

Diritto all’Agricoltura: Agroecologia come modello

PROGRAMMA

Introduce e presiede G. Stanganello – Pres. Mani Tese Ets

Modera Rudi Bressa

IL PRIMO PANEL

“Filiera Agricola tra Sostenibilità e Mercato”

Dott.ssa Anna Fasano (Presidente di Banca popolare Etica)

Dott. Mario Mauro (Università di Firenze – DAGRI)

Dott. Antonio Frattarelli (Ministero dell’agricoltura, della sovranità alimentare e delle foreste)

IL SECONDO PANEL

“Food Policy, Credito e Produzione Agricola”

Dott.ssa Giulia Torre (Università di Firenze – DAGRI)

Dott. Gabriele Giuglietti (Presidente di CRESUD)

Dott. Pier Paolo Pallara (Primo Ricercatore del CREA PB)

IL TERZO PANEL

“Land grabbing e food policies: quale sostenibilità?”

Micol Dell’Oro (Vice Presidente Mani Tese Ets)

Dott. Matteo Bellotta (Euro-Mediterranean Center on Climate Change)

Dott.ssa Giulia Torre (Università di Firenze – DAGRI)

Dott. Mario Mauro (Università di Firenze – DAGRI)

SCARICA LA LOCANDINA

Convegno Cereali Resilienti “Buoni come il pane”

Convegno Cereali Resilienti “Buoni come il pane”

I protagonisti del progetto evolutivo Cereali Resilienti 3.0 si raccontano:

  • intervengono Rete Semi Rurali, Università di Pisa, Università degli studi di Firenze, FIRAB, i mulini Angeli e Le Pietre e tutte le aziende che hanno lavorato con le popolazioni evolutive di grano tenero e duro da molti anni;
  • presentazione della campagna Semi di Pace con cui si intende inviare in Palestina grani di popolazione;
  • al termine delle presentazioni il convegno si sposterà al banco Cereali Resilienti del mercato presente in Piazza Resistenza per gli assaggi evolutivi dei prodotti delle aziende.

Le aziende coinvolte:

  • Azienda agricola biologica Floriddia
  • Azienda agricola Passerini
  • Azienda agricola Podere Montisi
  • Azienda agricola SUN Agricoltura
  • Azienda agricola Li Rosi
  • Azienda agricola Petacciato
Progetto Cereali Resilienti 3.0 – finanziato dalla sottomisura 16.2 del PSR della Regione Toscana 2023-2027

Costruzione della filiera del pomodoro per la valorizzazione dell’agrobiodiversità nel Lazio

Costruzione della filiera del pomodoro per la valorizzazione dell’agrobiodiversità nel Lazio

11.00 – 12:30 | Presentazione delle attività di ricerca sulle varietà locali e popolazioni di pomodoro nel Lazio a cura dei tecnici di ARSIAL
– La caratterizzazione morfologica e genetica della collezione di pomodoro nel Lazio – Lorenzo Mancini (DAFNE – Università della Tuscia)
– La popolazione gialla ed arancione nel progetto HARNESSTOM – Fabrizio Olivieri (DAFNE Università della Tuscia)
– La diffusione del seme della popolazione Solibam – Antonio Lo Fiego – (Arcoiris)
– Il Living Lab sul pomodoro del progetto Liveseeding – Matteo Petitti – (Rete Semi Rurali)
12:30 – 13:15 | Visita ai tunnel dell’azienda sperimentale dell’UniTuscia
13:30 – 14:15 | Pranzo
14:15 – 16:30 | Tavola Rotonda con gli agricoltori del territorio sulla valorizza-
zione della biodiversità nella filiera del pomodoro: dalla produzione di seme al prodotto finito, in collaborazione con Cooperazione Contadina e Tuscia in Bio

Sono invitati a partecipare studenti, ricercatori, agricoltori, vivai e tecnici del territorio.

Per confermare la partecipazione:
• compila il form cliccando QUI
• o scrivi a lazio@semirurali.net



L’incontro rientra in un’attività finalizzata alla costruzione delle filiere dei cereali nelle province del Lazio, realizzata da ARSIAL in collaborazione con Rete Semi Rurali.

SCARICA LA LOCANDINA

La filiera del grano nella provincia di Rieti

La filiera del grano nella provincia di Rieti

Costruzione di filiere cerealicole per la valorizzazione dei Materiali Eterogenei Biologici (MEB) nel Lazio

09:30 | Accoglienza e registrazione partecipanti
 

09:30 | Incontro tecnico e discussione
Opportunità e ostacoli per la costruzione della filiera del grano tenero da agricoltura biologica nella provincia di Rieti – condivisione di esperienze tra le realtà del territorio partecipanti

La discussione sarà coordinata dai tecnici ARSIAL e della Rete Semi Rurali affrontando anche gli aspetti normativi legati al MEB e con il contributo degli agricoltori, ricercatori e tecnici presenti.

12:45 | Visita al mulino dell’Azienda Agricola San Pastore

13.30 | Pranzo in azienda

Scarica QUI il programma in pdf
Per info:
lazio@semirurali.net
biodiver@arsial.it

 

Filigrane Sicilia

Filigrane Sicilia

Programma

 

25 febbraio

Mattinata arrivo partecipanti

13.00 – 14.00 | Pranzo

14.00 – 15.30 | Presentazione partecipanti – presentazione Filigrane e progetto MIXWHEAT

15.30 – 17.00 | Prima sessione gruppi di lavoro (3 gruppi)

17.00 – 17.30 | Pausa caffè

17.30 – 19.00 | Seconda sessione gruppi di lavoro

20.00 – 22.00 | Cena

 

26 febbraio

09.00 – 10.30 | Terza sessione gruppi di lavoro (3 gruppi)

10.30 – 11.00 | Elaborazione report dai 3 gruppi di lavoro

11.00 – 11.30 | Pausa caffè

11.30 – 13.00 | Restituzione dei gruppi di lavoro e discussione in plenaria

13.00 – 14.30 | Pranzo