Home Eventi Istoria delle Viti che si coltivano nella Toscana

Istoria delle Viti che si coltivano nella Toscana

Presentazione della pubblicazione del manoscritto del botanico fiorentino Pier Antonio Micheli sui vitigni coltivati in Toscana a cavallo tra il Sei e il Settecento. L'opera "Istoria delle Viti che si coltivano nella Toscana”, considerata perduta fino a poco tempo fa, è curata da Daniele Vergari e Roberto Scalacci, ed è arricchita dalle immagini dei quadri di Bartolomeo Bimbi e dei campioni dell’erbario dello stesso Micheli. Il volume assume non solo un grande valore culturale e scientifico, ma permette di riflettere sulla storia e le prospettive del settore vinicolo e in particolare sull’uso e l’origine dei vitigni autoctoni.
Venerdì 23 gennaio 2009, alle ore 11.00, presso la sede dei Georgofili (Logge Uffizi Corti, Firenze), in occasione dell’80° anniversario del Consorzio Vino Chianti,
Antonio Calo’, Presidente dell’Accademia Italiana della Vite e del Vino,
presenterà il volume

Istoria delle viti che si coltivano nella Toscana
di Piero Antonio Micheli
a cura di Roberto Scalacci e Daniele Vergari

Interverranno: Stefano Barzagli, Direzione Generale Sviluppo Economico Settore Produzioni Agricole Vegetali della Regione Toscana,
Nunzio Capurso, Presidente del Consorzio Vino Chianti, e Daniele Vergari, Presidente dell’Associazione G.B. Landeschi,

Saranno presenti i Curatori

Luogo

Firenze
Categoria
QR Code
Send this to a friend