Orvieto Scienza – Nutrire il Futuro

Orvieto Scienza – Nutrire il Futuro

Il sistema alimentare globale, che include l’intera filiera dalla produzione fino al consumo, contribuisce per circa il 25-30% delle emissioni antropogeniche di gas serra. Ce lo dice il rapporto speciale IPCC Climate Change and Land del 2019. Le Nazioni Unite stimano che la popolazione dell’Africa subsahariana raddoppierà entro il 2050, aggiungendo un ulteriore miliardo e mezzo di persone con i loro bisogni alimentari. Come conciliare le esigenze, in prima istanza opposte, che scaturiscono da questi due dati, tra tutti? È possibile immaginare per il prossimo futuro una filiera agroalimentare sostenibile? Possiamo continuare a perdere agrobiodiversità e puntare sull’utilizzo di combustibili fossili, diserbanti e suoli sterili, allevamenti intensivi di grandi erbivori? O riusciremo a mantenere e migliorare la sicurezza alimentare globale diminuendo nel contempo l’impatto ambientale? Forse recuperando semi o tradizioni agricole locali, trovando alternative alimentari per il fabbisogno proteico, utilizzando in modo positivo tecnologie ogm, facendo uso dei big data e dell’agricoltura di precisione, utilizzando nuovi modelli di sviluppo per il sud del mondo?

Cercheremo di trovare risposte a queste ed altre domande nelle giornate di OrvietoScienza grazie alla generosità dei nostri relatori, che si sono messi a disposizione per discuterne insieme agli studenti e alla cittadinanza.

orvieto scienza

IL PROGRAMMA:

Giovedì 29 Febbraio 2024
ingresso gratuito con prenotazione qui

Venerdì 1 Marzo 2024

Sala dei 400, palazzo del Capitano del Popolo
Moderatori:  Elisabetta Tola e Marco Boscolo

  • ore 9:00 Saluti Ruggero Parrotto Direttore Fondazione CotarellaLibero Mario Mari  Presidente Fondazione CRO

Sabato 2 Marzo 2024

Sala dei 400, palazzo del Capitano del Popolo
Moderatori:  Elisabetta Tola e Marco Boscolo

  • 9:30   Eva Benelli – Elisabetta Tola  Dove siamo arrivati?

nutrire il futuro