Home Eventi Convegno SELIANTHUS – L’autoriproduzione della semente in azienda: aspetti tecnici e vincoli normativi

Convegno SELIANTHUS – L’autoriproduzione della semente in azienda: aspetti tecnici e vincoli normativi

Il progetto SELIANTHUS ha lo scopo di valutare nei campi degli agricoltori nuove varietà o popolazioni di grano e girasole adatte alla coltivazione in biologico, che verranno sottoposte a selezione secondo il metodo della selezione partecipativa.NNIl progetto SELIANTHUS ha lo scopo di valutare nei campi degli agricoltori nuove varietà o popolazioni di grano e girasole adatte alla coltivazione in biologico, che verranno sottoposte a selezione secondo il metodo della selezione partecipativa.NVerrà inoltre costruito e sperimentato insieme agli agricoltori un sistema di gestione della semente in azienda che sia allo stesso tempo semplice e funzionale, con l’obiettivo di avere semente di qualità adattata alle specifiche condizioni di coltivazione di ciascuna azienda.NIl convegno è offre l’occasione per presentare l’approccio con cui il Progetto SELIANTHUS si propone di raggiungere i propri obiettivi.NNSELIANTHUS -Selezione evolutiva e partecipativa di grano e girasole per l’autoriproduzione in agricoltura biologicaNNProgrammaNN10-10.15: RegistrazioneN10.15-10.20: Saluti da Torre Colombaia.NAlfredo Fasola Bologna, Torre ColombaiaN10.20-10.30: Presentazione della giornata e del progetto “Selianthus”.NVirginia Altavilla, Rete Semi RuraliN10.30-11: Dal miglioramento genetico partecipativo alle popolazioni evolutive: un nuovo approccio nella ricerca scientifica in agricoltura.NStefania Grando, consulente genetistaN11 -11.20: Le popolazioni Solibam e i progetti in corso su altre specie.NBettina Bussi, Rete Semi RuraliN11.20-11.40: Le popolazioni evolutive di cereali: la gestione in azienda e le opportunità di filiera.NRosario Floriddia, agricoltoreN11.40-12.00: Popolazioni evolutive: aspetti tecnici della moltiplicazione e commercializzazione del seme.NAntonio Lo Fiego, ArcoirisN12,00-12.30 La normativa sementiera in Europa e in Italia: le aperture verso le popolazioni “eterogenee”. Il nuovo regolamento del biologico, le varietà da conservazione e i vincoli normativi dei sistemi di certificazione e di etichettatura.NRiccardo Bocci, direttore tecnico Rete Semi RuraliN12.30-13: DibattitoNN13-14.30: Pranzo*NN14.30-14.50: Il sistema di certificazione SNQPI (produzione integrata) e gli obblighi di tracciabilità della sementeNFederico Mariotti, responsabile area certificazione del Parco Tecnologico Agroalimentare dell’UmbriaN14.50-15.10: L’origine della semente in biologico: l’orientamento degli organismi di controlloNRelazionerà un rappresentante degli organismi di controllo del biologico N15,10-15,30: La conservazione della biodiversità, l’adattamento ai cambiamenti climatici, la sovranità alimentare: come questi aspetti si scontrano con i vincoli normativi e con l’offerta del mercato sementieroNVincenzo Vizioli, AIABNN15.30-16.30: DibattitoNN*Pranzo con contributo di 12 €. Per info e prenotazioni scrivere a prodotti@torrecolombaia.it o chiama 0758787341NNSelianthusSELIANTHUS – Primi incontri sui campi di frumento e girasoleSeminati i campi sperimentali del progetto SELIANTHUSNNProgramma di Sviluppo Rurale per l’Umbria 2014-2020 – Misura 16 – Sottomisura 16.2NN

Luogo

Strada provinciale di Pila, Umbria, Italia
Categoria
QR Code
Send this to a friend